Declaración 2 en Italiano

Declaración 02. Italiano

Se colpiscono uno di noi, colpiscono tutti noi.
Mobilitiamoci per liberare i prigionieri di Nueva Castilla!

 

 

 

 

Il 16 maggio 2008 a Escobedo, Nuevo León, sono state fermate 31 persone in località Nueva Castilla, in seguito ad un lungo conflitto per la possessione delle terre tra i coloni e l’istituto statale degli immobili che ha stipulato un accordo con 14 immobiliari rappresentate dalla Scotiabank/Inverlat .

Da questi fermi sono stati avviati 5 processi penali contro Josué Obed Juárez, Juan Balderas, Alicia Gutiérrez, Juan Gerardo Armendáriz e Gabriela Bautista accusati di usurpazione di beni immobili in gruppo, reato che non prevede la libertà su cauzione. Per questo motivo il 24 il tribunale del terzo distretto dello Stato ha trasformato i 5 fermi in arresti formali.

I prigionieri, eccetto una, non hanno una relazione diretta con il terreno in questione. Gli altri erano intervenuti ad appoggiare e solidarizzare con la lotta dei coloni. Le autorità li accusano falsamente come leaders del movimento che hanno pianificato e diretto l’occupazione. Si tratta di una macchinazione del governo, considerando che la compagna Alicia Gutiérrez è un’attivista della Colonia Agropecuaria Emiliano Zapata, che ha lottato contro una situazione simile quattro anni fa, e il compagno anarchico Juan Gerardo Armendáriz, ha solidarizzato con i vicini di fronte alle minacce di violenza degli sbirri dell’istituto statale degli immobili.

Quest’azione rientra nel contesto di spoliazione e di sottrazione avanzata capeggiati dal governo statale di Nuevo León, diretto da Natividad González Parás, in diretta collaborazione con lo studio giuridico del fratello del governatore e in collusione con le autorità di sviluppo urbano e degli immobili, con l’intento di beneficiare la mafia dei costruttori locali, fra i quali c’è il cognato di Gonzáles Parás. Questo gruppo non ha portato avanti solo lo sgombero di 900 famiglie di Nueva Castilla per costruire grandi complessi industriali ed abitativi, ma capeggia diversi progetti di saccheggio, fra i quali il piano di costruzione di zone residenziali per l’alta borghesia nell’area naturale protetta Cañón de Ballesteros, detta anche Valle de Reyes, dove scomparirebbero specie endemiche e habitat per soddisfare i gusti degli imprenditori locali.

Di fronte alla mobilitazione contro questi progetti e alla lotta portata avanti dai coloni di Nueva Castilla, le autorità hanno deciso di mantenere in prigione i 5 compagni come strumento per infondere il timore tra le organizzazioni ed i gruppi oppositori. Questa strategia repressiva e antipopolare si è rafforzata con minacce e persecuzioni contro i lottatori sociali e gli attivisti.

I compagni e le compagne prigionieri/ e sono ostaggi della mafia della costruzione sempre appoggiata dal governo statale. La farsa legale montata ad arte contro i nostri compagni non ci sorprende né spaventa, anzi semplifica chiaramente il ruolo di strumento coercitivo che ha lo Stato al servizio delle classi sfruttatrici, sempre a scapito delle classi sfruttate e oppresse. I proletari, i contadini, gli studenti, i coloni, i disoccupati e la gran parte degli oppressi devono mobilitarsi attivamente in difesa di tutti i prigionieri politici del paese e capire nettamente che nella lotta sociale un colpo contro uno di noi è un colpo contro tutti!

Immersi in questo clima di persecuzioni e di repressione, noi dell’Organizació n Popular Anarquista Revolucionaria lanciamo un appello alle organizzazioni sociali, sindacali, contadine, studentesche e di quartiere, così come alle organizzazioni politiche dallo spirito rivoluzionario a prendere posizione ed agire per la liberazione dei detenuti, reclusi per la lotta sociale e pertanto prigionieri della lotta di classe.

Per la solidarietà di classe e per vincere lo Stato e il Capitale!

Liberazione immediata e senza condizioni dei prigionieri di Nueva Castilla ed, in generale, per quella di tutti i prigionieri politici del Messico e del mondo!

Organización Popular Anarquista Revolucionaria

Anuncios

Responder

Introduce tus datos o haz clic en un icono para iniciar sesión:

Logo de WordPress.com

Estás comentando usando tu cuenta de WordPress.com. Cerrar sesión / Cambiar )

Imagen de Twitter

Estás comentando usando tu cuenta de Twitter. Cerrar sesión / Cambiar )

Foto de Facebook

Estás comentando usando tu cuenta de Facebook. Cerrar sesión / Cambiar )

Google+ photo

Estás comentando usando tu cuenta de Google+. Cerrar sesión / Cambiar )

Conectando a %s

A %d blogueros les gusta esto: